ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Dal Tavolo Suinicolo di Brescia indicazioni positive per il comparto
14/06/2016

“Giudichiamo positivamente l’esito del Tavolo Suinicolo tenutosi questa mattina a Brescia” afferma il presidente di Confagricoltura Lombardia Matteo Lasagna “e troviamo in particolar modo interessante l’apertura del ministro Martina alla proposta emersa ai fini dell’aggregazione e dell’organizzazione del mondo produttivo sotto forma di un Consorzio che possa certificare al 100 % la filiera italiana”.

“Fondamentale, in questo senso, l’impegno in primo luogo dell’assessore Fava e dell’amministrazione regionale teso a aggregare i produttori lombardi con un’unità di intenti che da tempo non si verificava in questo settore”.

“In questo momento abbiamo bisogno – ha proseguito il presidente Lasagna – di un impegno da parte della politica per garantire a tutta la zootecnia lombarda un adeguato sostegno attraverso i pagamenti diretti della PAC e i premi accoppiati. Nessun settore merita di essere escluso”.

“Il nostro settore vive da tempo un periodo di grande difficoltà economica” afferma invece il presidente della Federazione Regionale degli Allevamenti Suinicoli di Confagricoltura Lombardia Serafino Valtulini “e sono quindi necessari interventi utili a garantire una maggiore liquidità alle aziende. In questo senso accogliamo con favore le proposte del ministro per una moratoria dei debiti in essere e per la conferma della compensazione dell’IVA”.


clicca qui per scaricare il comunicato

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12249607 credits