ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Analisi congiunturale dell'agricoltura lombarda - 1° Trimestre 2011
18/05/2011

 

Confagricoltura Lombardia esprime una parziale soddisfazione riguardo i dati che emergono dall’indagine congiunturale del comparto agricolo lombardo relativa al primo trimestre 2011,  realizzata dalla Regione Lombardia e da Unioncamere Lombardia  e presentata nella giornata di venerdì 13 maggio.
 
Dai risultati dell’analisi, viene infatti confermato che il settore agricolo lombardo sta uscendo dalla situazione di crisi che aveva caratterizzato il 2009, con una capacità di ripresa superiore rispetto a quanto rilevato a livello nazionale nell’analisi di ISMEA.
 
Va però segnalato, con preoccupazione, che continuano a persistere alcune difficoltà legate a differenze settoriali, ma soprattutto al forte aumento dei prezzi delle materie prime.
 
Rimangono pertanto forti squilibri produttivi: il comparto latte e quello cerealicolo guidano la ripresa, grazie all’aumento della domanda, alla crescita dei prezzi di vendita e all’evoluzione positiva dei prezzi di produzione.
 
Per i comparti delle carni suine e della floricoltura invece non si sono ancora registrati segnali di ripresa, a causa soprattutto dell’aumento dei prezzi di produzione, tra i quali il presidente di Confagricoltura Lombardia Francesco Bettoni segnala l’aumento del prezzo del petrolio - e quindi del carburante agricolo -  e il rincaro dei prezzi dei cereali e della soia, principale voce di costo per le aziende zootecniche.
 
Situazioni di difficoltà persistenti, quindi, per comparti di grande rilevanza nel contesto dell’agricoltura lombarda che confermano la necessità – più volte evidenziata dalla nostra Organizzazione – che vengono adottate adeguate misure per sostenere le aziende che vi operano, che garantiscano un maggior riconoscimento ed una maggiore tutela del loro lavoro e delle loro produzioni.
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12208698 credits