ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 - Comitato di Sorveglianza
17/06/2011

 

Si è tenuto il 15 giugno u.s., presso Palazzo Pirelli il Comitato di Sorveglianza del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. Confagricoltura Lombardia, presente al tavolo istituzionale, ha condiviso le proposte di modifica avanzate dalla Regione Lombardia alla Commissione Europea.
 
Confagricoltura ha voluto sottolineare le difficoltà che ci sono state nella presentazione delle domande della Misura 214 (con riferimento in particolare alle due nuove azioni L ed M) a causa del ritardo nell’approvazione delle modifiche proposte nel precedente Comitato di Sorveglianza svoltosi il 20 luglio 2010 che ha visto l’effettiva approvazione delle modifiche stesse solo ad aprile di quest’anno, causando non poche difficoltà se teniamo conto che la scadenza per la presentazione delle domande era  il 15 maggio scorso.
 
Confagricoltura Lombardia pertanto, auspica che l’iter di approvazione delle modifiche al Programma di Sviluppo Rurale sia più rapido e più sensibile alle reali necessità territoriali.
 
Confagricoltura ha inoltre elogiato lo sforzo fatto dalla Regione Lombardia nel garantire la copertura finanziaria a tutte, o quasi, le domande presentate a valere sulla Misura 112 “Insediamento di giovani agricoltori”, che evidenzia la sensibilità che l’Assessorato Agricoltura e la Direzione Generale Agricoltura ha nei confronti delle nuove generazioni, ha fatto notare però come, a causa delle normative europee che limitano la permanenza in graduatoria delle domande solo fino al diciottesimo mese a partire dalla data di primo insediamento (cioè dalla prima movimentazione della partita IVA), alcuni giovani imprenditori, anche solo per pochi giorni, non hanno potuto, e non potranno più beneficiare del premio di primo insediamento.
 
Per quanto riguarda la Misura 114 “ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali”, Confagricoltura Lombardia ha evidenziato come le attuali regole previste per misura non siamo aderenti alle esigenze delle aziende agricole; la proposta già avanzata in precedenza, è quella di tornare al vecchio sistema di consulenza previsto nel PSR 2000/2006.
 
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12207868 credits