ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Le organizzazioni regionali agricole, in assenza di un accordo, invitano gli allevatori a respingere azioni unilaterali degli industriali che premono per fatturazioni a saldo del latte
09/05/2012

 

Respingere fatture a saldo per il latte conferito in aprile, emesse dagli acquirenti industriali, che - in assenza di un accordo - non siano conformi a quanto attualmente in vigore, fissato a 0,407 € al litro”.
È questa l’indicazione che le tre Organizzazioni agricole regionali della Lombardia hanno concordato di fornire ai produttori di latte, in riferimento all’attuale situazione del mercato, all’imminente fatturazione delle produzioni del mese di aprile consegnate ai caseifici industriali e al vuoto contrattuale.
Una decisione, che - pur nella consapevolezza dell’incertezza economica - trova la sua motivazione nella necessità di garantire agli allevatori un prezzo equo a fronte del fortissimo incremento costante dei costi di produzione verificatosi nel corso degli ultimi mesi e alle nuove imposizioni fiscali che graveranno sulle aziende agricole.
Un incremento di costi e della burocrazia che ha progressivamente eroso i margini di redditività per gli allevatori sino ad annullarli completamente.
Le organizzazioni regionali agricole Confagricoltura, Coldiretti e Cia, in assenza di un accordo, invitano gli allevatori a respingere azioni unilaterali degli industriali che premono per fatturazioni a saldo del latte conferito nel mese di aprile, a prezzi stracciati, e a confermare quindi quanto in essere di 0,407 euro al litro.
Nel rinnovare la disponibilità a sostenere rapporti interprofessionali costruttivi per gli allevatori e per tutto il comparto lattiero caseario, le Organizzazioni agricole ricordano come anche le recenti norme comunitarie del “Pacchetto Latte” spingano per la regolamentazione dei rapporti interprofessionali e per contratti trasparenti.
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12808940 credits