ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Tavolo di confronto tra il MISE e i giovani imprenditori
28/02/2013

“Il 2013 potrebbe costituire l’anno cruciale per lo sviluppo del settore agricolo. L’agricoltura italiana per diventare “il nuovo settore” dove concentrare gli investimenti per la crescita del Paese. Nonostante la grave crisi economica, infatti, grazie soprattutto all’export, il comparto ha tenuto su tutti i fronti, dimostrando di essere una vera e propria eccezione economica rispetto agli altri”. Lo ha detto il presidente dei giovani di Confagricoltura, Nicola Motolese, intervenendo oggi alla riunione del Tavolo di confronto tra il MISE e i giovani imprenditori, istituito dal ministro Passera.

 
Motolese ha anche rimarcato come, nel nuovo quadro politico uscito dalle urne, i giovani imprenditori abbiano il dovere di essere ancora più propositivi. “Istituzionalizzare questo Tavolo è stato un passo importante. Ora occorre – ha osservato il presidente dell’Anga - lavorare sulla diffusione della cultura di impresa, su una sorta di fiscalità di vantaggio rivolta alle imprese giovani, sulla diminuzione del costo del lavoro, sull’internazionalizzazione e  sulla promozione delle reti di imprese costituite da giovani. Solo così si potrà avviare il motore della ripresa”.
 
Per i giovani di Confagricoltura il principale ostacolo all’occupazione è l’elevato costo del lavoro, ben oltre la media europea. “Il tavolo dei giovani imprenditori, proprio per la sua valenza intersettoriale, potrà continuare a lavorare sui temi dello sviluppo e della crescita, avanzando e individuando proposte concrete per lo sviluppo della giovane imprenditoria, una vera e propria chiave di volta  per cercare di superare le principali e ancora irrisolte problematiche del Paese”.
 

 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12747101 credits