ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Api/Confagricoltura a Slow Fish di Genova. La trota fresca nelle mense scolatische
09/05/2013

 

Dal 9 al 12 maggio a Genova si terrà Slow Fish e saranno presenti numerose aziende di API/Confagricoltura, per presentare i prodotti a base di trote allevate in Lombardia, studiati appositamente per essere inseriti nelle mense scolastiche.
 
Grazie al protocollo d’intesa firmato con l’assessorato all’Agricoltura della Regione Lombardia e Milano Ristorazione, da settembre sarà finalmente possibile trovare trote fresche nelle mense scolastiche, sane e italiane al posto del pesce d’importazione extraeuropea.  La trota, fresca di giornata, lavorata senza aggiunta di aromi e conservanti, pronta per essere cucinata in filetti od hamburger tutti deliscati, sarà presente nel circuito di Milano Ristorazione. Un grande passo avanti, che sostiene l’economia del territorio, contribuendo all’educazione alimentare delle giovani generazioni.
 
L’acquacoltura è tra le attività più vitali del settore primario. Solo la Lombardia produce annualmente oltre 4000 tonnellate di trote. Da uno studio del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura, è emerso che le trote di allevamento hanno un contenuto di omega3 analogo a quello dei pesci di mare. Si tratta di prodotti con grandi proprietà nutrizionali e organolettiche, ad altissimo livello qualitativo, sottoposti a severi controlli in ogni fase della filiera. D’altronde, si sa, il pesce fa bene e, in particolare nelle scuole, va servito settimanalmente per contribuire ad una alimentazione corretta, sana, equilibrata e per rilanciarne il consumo tra i bambini e le loro famiglie.
 
Il potenziale di crescita è forte, poiché gli nostri allevamenti, anche di altre pregiate specie ittiche, garantiscono freschezza, qualità, sostenibilità e sicurezza alimentare. Quello d’allevamento non è un alimento di serie B, tutt’altro. Costa meno perché permette di ottenere maggiore quantità a prezzi decisamente più competitivi.
 
Contiamo che questa iniziativa promossa dalla Regione Lombardia si possa ripetere  in altre regioni italiane.
 

 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12202704 credits