ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Maltempo: il presidente Boselli scrive all’assessore Fava
21/05/2013

Le perduranti condizioni di maltempo che stanno interessando la nostra Regione ed in particolare l’elevata piovosità che ha portato in diverse aree delle Lombardia ad un livello di precipitazioni più che doppio rispetto alle medie stagionali stanno creando una situazione di assoluta emergenza per le aziende agricole.

Dal territorio giungono infatti ripetute segnalazioni dei ritardi con cui stanno procedendo le operazioni di semina delle colture primaverili-estive, prima fra tutte il mais, coltivazione strategica per l’intera filiera agricola lombarda.
Ritardi che rischiano di essere irrecuperabili con una prevedibile perdita di produzione che può già essere stimata in misura compresa tra il 20 ed il 30 %.
Al danno economico diretto derivante da tale perdita produttiva, vanno poi ad aggiungersi le complicazioni amministrative legate alla presentazione della domanda PAC e gli eventuali problemi contrattuali per quelle aziende che abbiano sottoscritto contratti di fornitura per quantitativi di prodotto che non saranno ora in grado, per motivi evidentemente non dipendenti dalla loro volontà, di garantire.

Per questi motivi, il presidente di Confagricoltura Lombardia Antonio Boselli ha inviato una lettera all’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava invitandolo a riconoscere formalmente le cause di forza maggiore, presupposto normativo indispensabile per tutelare gli agricoltori a fronte di questa situazione di grave difficoltà, e a valutare la possibilità, compatibilmente con le normativa di riferimento, di dichiarare lo stato di calamità.

 

 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12747053 credits