ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Latte: Confagricoltura, pausa di riflessione
26/07/2013

Non ancora raggiunto l'accordo per la definizione del prezzo del latte per la Lombardia.

Le parti si erano riunite in mattinata a Milano presso la sede di Lactalis, dopo l'incontro di ieri a Roma, presso il ministero delle Politiche agricole, su iniziativa del ministro De Girolamo, alla presenza anche dell'assessore Fava che avevano poi lasciato la riunione al momento dell'inizio della trattativa in senso stretto.
A Milano, dopo un'accesa mattinata di trattativa, le parti hanno sospeso la seduta “per un momento di riflessione”sui costi di produzione e sul calo dei consumi. Una pausa che “non vuol dire una spaccatura”.
"L'unico obiettivo di tutti deve essere quello di trattare per chiudere il prezzo nei tempi più brevi possibili e dare certezza agli allevatori. Serve anche la garanzia che non si perdano periodi di fatturazione", aveva commentato ieri il presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi al termine dell'incontro romano.
Guidi, che era accompagnato dal vicepresidente nazionale e presidente della Libera di Cremona Antonio Piva e dal presidente della Federazione Lattiera della Confederazione Luigi Barbieri, aveva comunque definito la riunione "importante e arricchita dalla presenza delle organizzazioni agricole e dell'industria privata".
A Milano la parte agricola ha ritenuto non congrue le proposte di Lactalis.
In una dichiarazione ad Agrapress Piva e Barbieri (per Confagricoltura) e Lanzi (per la Cia) hanno ribadito che "la trattativa deve andare avanti a oltranza. Non chiudere il prezzo darebbe un grosso vantaggio all'industria".
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12208647 credits