ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Boselli risponde alla lettera ricevuta da Coldiretti sulla mancata sottoscrizione dell’accordo sul prezzo del latte
07/08/2013

“Caro Socio”, così recita la missiva che Coldiretti Lombardia ha recapitato ieri al Presidente di Confagricoltura Lombardia Antonio Boselli, con la quale si tenta di motivare la mancata sottoscrizione dell’accordo per il prezzo del latte alla stalla.

 

In materia associativa ci sono regole non scritte che fanno parte dello stile di una Organizzazione e del buon modo di comportarsi. Una di questa è certamente quella di non indirizzare ai Soci di un’altra Organizzazione corrispondenza di carattere sindacale. In questi giorni il Presidente di Coldiretti Lombardia, Ettore Prandini ha ritenuto opportuno contravvenire a questa norma di buon comportamento. Per quale motivo? Perché ha pensato necessario spiegare ai Soci di Confagricoltura il motivo della mancata sottoscrizione da parte di Coldiretti Lombardia dell’accordo con Italatte sul prezzo del latte alla stalla, questo con la presunzione di rappresentare tutti i diversi punti di vista dell’imprenditoria agricola lombarda. Saranno contenti i Soci di Coldiretti di sapere che diverse migliaia di euro delle proprie quote associative sono stati spesi dalla propria associazione per trasmettere una informativa ad aziende non associate.
Quello sottoscritto da Confagricoltura Lombardia e Italatte è un accordo tra due Associazioni e una sola industria di trasformazione. Se il Presidente Prandini ritiene tale accordo inadeguato può tranquillamente chiedere a quell’industria di non veder applicato l’accordo ai propri soci conferenti già dalla fatturazione di agosto. Per Confagricoltura Lombardia era prioritario fornire al settore certezze produttive in un momento di estrema fragilità economica del comparto e dell’intero Paese, portando inoltre la scadenza dell’accordo oltre il mese di dicembre solitamente caratterizzato da un mercato del latte tendenzialmente poco vivace.    
Questa esigenza di spiegare al mondo intero i motivi di una mancata sottoscrizione più che di una improvvisa necessità di trasparenza ha tanto il sapore di una necessità di giustificare, innanzitutto alla propria base associativa da mesi in attesa del nuovo accordo, i motivi di una mancata firma che ai più è sembrata solo dettata da un cieco protagonismo per nulla interessato alla tutela delle aziende Associate.       
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

 

Clicca qui per leggere la lettera recapitata da Coldiretti Lombardia.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12747097 credits