ACCESSO AREA RISERVATA: username password CERCA NEL SITO
HOME
LA FEDERAZIONE
  Chi siamo
  Dove siamo
  Come siamo organizzati
  Le Federazioni di Prodotto
  I nostri servizi
  Statuto
 
CONTATTACI
LA NOSTRA POSIZIONE
COMUNICATI STAMPA
  Anno 2017
  Anno 2016
  Anno 2015
  Anno 2014
  Anno 2013
  Anno 2012
  Anno 2011
  Anno 2010
 
EVENTI
FOTOGALLERY
VIDEO
ENTI COLLEGATI
  EAPRAL - Formazione
  C.A.A. Federlombarda
  Confagricoltura Donna
  Patronato ENAPA
  Agriturist Lombardia
  Confidi Systema!
  LegalMedia - Sede Amm.va
  A.N.G.A. Lombardia
  CAF Confagricoltura
  Associazione Pioppocoltori
 
PROGETTI
APPROFONDIMENTI
  PSR 2014/2020
  PSR 2007-2013
  Direttiva nitrati
  Energia da fonti rinnovabili
 
AREA DOCUMENTI
CONVENZIONI
LINK CONSIGLIATI
Le imprese agricole attendono risposte sui problemi reali
28/10/2013

“Il settore agricolo, in un momento di grave difficoltà economica, è chiamato ad affrontare una serie di questioni specifiche di particolare importanza – sottolinea il presidente di Confagricoltura Lombardia Antonio Boselli, a conclusione dell’edizione 2013 della Fiera Internazionale del Bovino da Latte – Per questo motivo, agli Stati Generali del Latte, avremmo desiderato un intervento del ministro De Girolamo di carattere meno generale e più mirato ad affrontare nel dettaglio le questioni in oggetto che si riflettono direttamente su tutte le aziende agricole e sulla loro attività”.

 

In questo senso, è certamente apprezzabile l’iniziativa dell’assessore all’Agricoltura della nostra Regione, Gianni Fava di indirizzare una nota al ministro, sottoponendo alla sua attenzione nel dettaglio i temi di maggior interesse per il nostro comparto –prosegue Antonio Boselli – L’incertezza sull’applicazione dell’IMU per i terreni agricoli e sul possibile cofinanziamento del PSR in virtù della disposizioni della legge di stabilità in corso di approvazione destano grande preoccupazione tra gli agricoltori, creando una prospettiva economica di difficile lettura in coincidenza con l’entrata in vigore della nuova PAC, di cui ancora non si conoscono i possibili indirizzi attuativi a livello nazionale”.
“Accanto a questi argomenti di carattere trasversale, vi sono poi una serie di questioni riguardanti i singoli settori: quello del latte, con la questione del prezzo e la fine del regime delle quote, quello suinicolo, con le difficoltà operative della CUN dovute ad un atteggiamento apertamente ostile dei macellatori, la crisi del mercato del riso, solo per citare alcuni esempi – continua Boselli - senza trascurare altri argomenti di interesse più ampio, quali il finanziamento del sistema allevatori, il fondo di solidarietà ed il sistema irriguo nazionale”.
“Confidiamo nel fatto che il ministro De Girolamo sappia offrire delle risposte puntuali su questi argomenti – conclude il presidente di Confagricoltura Lombardia - avviando un confronto aperto al riguardo con le rappresentanze del mondo agricolo ed adottando conseguentemente i provvedimenti necessari”.
 

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

C.F. 80102910157 SEI IL VISITATORE NUMERO: 12755314 credits